11 May 2013

Tesori nascosti

Proprio con leilei si parlava degli incredibili affari che si riescono a fare andando per mercatini dell'usato tanto famosi a Londra come i car boot, nei quali non vedo l'ora di andare anch'io per vedere di avere qualche colpo di fortuna.

E sfogliando una delle mie riviste preferite ho trovato un articolo che parlava proprio di questo.
Vi riporto parte dell'articolo e alcune delle immagini: 

"Il termine flea market evoca mercatini di strada persiani e la sensazione, per qualcuno che vi ha fatto shopping, di tornare a casa con qualcosa di bello e originale pagato esattamente quanto solitamente si paga per un caffè e un cornetto. Come avranno mai fatto vi chiederete?
Devi girare molto? Essere un'esperto di una particolare epoca? Oppure è qualcosa per sole persone con una spiccata vena artistica?
Alcuni acquirenti abituali sono proprio degli esperti in materia e alcuni di loro si alzano davvero prestissimo pur di accaparrarsi l'oggetto del desiderio, ma il vero e proprio segreto dei mercatini dell'usato è l'entusiasmo e la pazienza! L'essere metodico è la chiava per trovare l'affare!
Andare a cercare regolarmente nei vari charity shop ogni volta che ci si passa davanti può essere una buona tattica, senza rimanere deluso però, non si può pretendere di trovare qualcosa di interessante tutte le volte!
Nei mercatini sempre cominciare da un estremo e percorrerne ordinatamente tutte le file secondo cui è stato disposto in modo da non perdersi nulla! Siate risolute, focalizzatevi su alcuni oggetti che vi interessano o abbiate ben chiara in mente una lista delle cose che state cercando.
Negli utlimi anni i mercatini dell'usato sono cambiati parecchio, e in molti tra i più famosi - quelli che attirano la maggioranza dei turisti - vengono venduti parecchi pezzi nuovi in mezzo a quelli più vecchi, e per questo è spesso difficili fare una distinzione fra gli uni e gli altri!
Ad ogni modo, le grandi fiere d'antiquariato, che aprono molto presto e chiudono per l'ora di pranzo, attraggono affaristi di professione e riescono tutt'oggi a mantenere la vera essenza dei mercati dell'usato originali!
Oggi, i veri eredi di quelli che erano i mercatini dell'usato di un tempo, sono tutti quei posti dove vengono venduti oggetti di seconda mano. La vendita può avvenire con l'effettivo proprietario o tramite donazioni. I posti più famosi sono dunque i car boot (gli oggetti vengono letteralmente portati all'interno del cofano di una macchina ed esposti a dei prezzi davvero stracciati), charity shops, svendite di mobili/accessori di case svuotate ma soprattutto tramite il più grande ed internazionale dei mercati Ebay.

Anche ciò che viene venduto dai vari mercati dell'usato è cambiato. Oggi trovare oggetti originali del 19esimo o del 20esimo secolo è diventato molto più difficoltoso.
Più facile da trovare e a buon prezzo sono i mobili risalenti alla tarda seconda metà del 20esimo secolo, molti dei quali sono pieni di charme e che hanno anche un discreto valore. 
Si riescono anche a trovare oggetti e mobili che erano stati parte degli arredi di alberghi o di attività commerciali che inseriti in un ambiente domestico conferiscono un tocco molto inusuale e stiloso.
Non sempre bisogna comprare qualcosa in seconda mano per avere un oggetto che abbia un'anima vintage. Molte catene di negozi vendono spesso oggetti tradizionali e classici, in fondo la roba bella non ha età! 
Acquistare nei flea market può far risparmiare un bel pò di soldi così che quelli rimasti si possa investirli in pochi pezzi magari di design e quindi più costosi ma che daranno alla vostra casa quel tocco pregiato e ricercato.
Dovesse interessarvi l'argomento vi consiglio questo bel libro pieno di consigli utili e belle immagini.
Scusate se sto postando pochissimo in questo periodo ma tra la vacanza in Sicilia, malanni, impegni, varie ed eventuali non ho proprio trovato il tempo!
Arrivo presto con un bel post di riepilogativo!

Buon week end a tutte voi!

Follow Me on Pinterest


3 comments:

  1. Anch'io vorrei visitare un car boot sale, ma non ne ho ancora avuto l'occasione!
    A Torino c'è 2-3 volte l'anno una cosa simile ( non parlo del balon) e ci ho anche partecipato come venditrice. Lì ho trovato degli stivali di Mauro in pelle a 1€

    ReplyDelete
  2. Quanto mi piacerebbe trovare un mercatino come si deve. Tutte le volte che incappo in uno non trovo mai nulla di che. Annalisa, mi scoccia sollecitare visite sul blog, ma ho pubblicato le foto del mio "nuovo" soggiorno, o meglio, del nuovo look. Mi piacerebbe molto avere la tua opinione, vieni a trovarmi? Ciao, Silvana

    ReplyDelete