18 September 2017

DECOR: My First Gallery Wall

E finalmente dopo quasi un anno da quando abbiamo lasciato Londra ho deciso che fosse ora di rendere questa casa la nostra casa.
Per trovare ispirazione ho setacciato Pinterest incessantemente per giorni! 
Ho cominciato dalla parete dietro il divano.
Sono partita dal presupposto che per riscaldare un'ambiente bisogna munirsi di:
  • Stampe
  • Piante
  • Mensole
  • Lampade
Ho cominciato dalle stampe che già possedevo ed ho selezionato una palette di colori. La stampa che ho utilizzato come punto focale è stata quella del New Yorker che una mia carissima amica acquistò per me quando viveva a New York. Le altre stampe, che ho deciso di accostare, le ho acquistate tutte online da due diversi siti: Monoqi e Fine Little Day. Le cornici le ho acquistate separatamente su Amazon.
Nel caso vi interessasse, questi sono i link delle stampe che ho acquistato.
Progettare la gallery wall è stato tutt'altro che semplice, almeno per me!
Ho usato sia il kit di Ikea che della carta regalo che ho ritagliato della stessa dimensione delle stampe in modo da simulare la gallery wall sul muro senza dover fare 800 buchi prima! È stata dura..
ma alla fine sono rimasta molto soddisfatta del risultato finale!

Nel frattempo che collezionavo stampe ho cominciato anche a racimolare piante, acquistate o donate da amici. Sono famosa per non essere una grande esperta di piante.. anzi.. ma sto cercando di mettercela tutta per farle rimanere in vita il più possibile!!





p.s. Chi riconosce quelle di plastica vince un premio!!! ahahahah

Scherzi a parte trovo che le piante arredino gli ambienti meravigliosamente.. le adoro!

p.s. 2: La pianta sulla sgabello mi è stata regalata un anno fa ed è ancora super bella! :)

Annalisa

12 September 2017

TRAVEL: Our trip to Maiorca

Quando vivevamo in Italia non avevamo mai l'opportunità di andare in ferie in altri periodi che non fossero agosto o dicembre per via sopratutto del mio lavoro. Adesso invece, avendo più flessibilità, quando possiamo scegliamo sempre di andare via per 1-2 settimane alla fine di giugno. E' il periodo che adoriamo di più in assoluto. Poca gente, poco traffico, temperature calde ma non estreme, prezzi più contenuti. Insomma insieme a settembre, senz'altro il periodo migliore per godersi le meritate vacanze senza spendere una fortuna.

Ultimamente siamo un pò in fissa con le Baleari. Personalmente non amo lunghi viaggi in aereo, 2 ore me le faccio con tranquillità e le isole Baleari, a questo proposito, sembrano la metà perfetta! Così, dopo Formentera e Ibiza, quest'anno è arrivato il turno di Maiorca!

Non conoscendo l'isola, non sapevamo quale zona scegliere come base per il nostro alloggio.. l'unica cosa di cui eravamo certi era che volevamo assolutamente evitare Magaluf e Palma Nova, tristemente famose, almeno qui in UK, per essere metà del turismo inglese più sfrenato.. alcol a fiumi e molto, molto altro! Così abbiamo pensato di guardare online e scegliere qualsiasi altra zona che non fosse quella.
E fu così che finimmo per scegliere un albergo a Sud-Est dell'isola e più precisamente a Cala D'Or!
  • Punti positivi: l'albergo si trovava sulla spiaggia e la piccola baia era di una bellezza incredibile.
  • Punto negativo: La spiaggia era sempre strapiena e la zona una specie di resort costruito su misura attorno al gusto dei villeggianti più assidui: inglesi e tedeschi.
In pratica non sembrava neppure di essere in Spagna ma in Inghilterra o in Germania soprattutto per quel che riguarda il cibo. Fish & Chips e crauti come se piovesse!
Per trovare un posto che offrisse cibo autentico e tradizionale abbiamo dovuto spostarci e anche di parecchio!
Ci saremmo spostati comunque per vedere il resto dell'isola, ma la prossima volta cercheremo di scegliere una zona un pò meno contaminata!


A parte questo, ci siamo trovati abbastanza bene.  :)

Quello che abbiamo amato sono state sopratutto le gite fuori porta che ci hanno dato l'opportunità di scoprire alcune delle parti a mio avviso migliori di tutta l'isola. 
Molto bella Palma con la sua cattedrale, la medina e ottimi negozi dove fare shopping..!

Ci è piaciuta così tanto che quando potremo torneremo sicuramente  per un week end in modo da goderci di più il centro di questa bella città.
Il posto che in assoluto mi ha incantata è stata Valldemossa. 
A mezzora di macchina da Palma, si trova nella zona montuosa dell'isola. Girare per le sue piccole vie piene di fiori e vasi colorati è stata una vera e propria sorpresa!


Lasciata Valldemossa, abbiamo proseguito più a nord verso Deià e Soller dove però non ci siamo fermati perché volevamo raggiungere il porto di Soller, che però a dire in vero mi ha delusa un pò! Di nuovo una fila di ristoranti e negozi tutti uguali che non valeva neppure la pena di fotografare.
La prossima volta vorrei vedere meglio Deià che so essere una vera chicca. Forse tra le zone più belle e care dell'isola.
Avete presente la serie tv della BBC The Night Manager? Alcune delle scene, come quella del ristorante (Ristorante Ca's Patro March) sulla baia sono state girate proprio li! 

Altra zona consigliata, ma che non abbiamo fatto in tempo a visitare, è Port de Pollença a nord dell'isola! Motivo in più per tornare al più presto!
Peccato che proprio il giorno prima che scadesse il nostro contratto di noleggio della macchina abbiamo scoperto il paradiso proprio a pochi km dal nostro albergo..
Es Calò Des Moro!


e non siamo neanche riusciti a farci un bagno perché eravamo senza costume!!!!
Non molto lontano da qui un villaggio davvero carino (invaso di tedeschi anche questo, ma dove almeno abbiamo mangiato un'ottima paella!).
Si tratta di Santany.

E voi avete mai visitato quest'isola? Se si, in che zone siete stati?
Curiosa di sentire le vostre esperienze in merito!

A presto
Annalisa