27 August 2014

Viaggio a sud: Noto

E mentre fuori piove e tira vento (oggi ho già addirittura notato un paio di alberi che hanno osato ingiallirsi.. no ma dico siamo matti? E' ancora agosto!.. ok verso la fine ma sempre agosto è!!) io torno indietro di un mese e mezzo quando rifatte le valigie, lasciato il nostro bel b&b e Ortigia, ci siamo diretti verso l'interno in una delle località più incantevoli della Sicilia, Noto.
Anche in questo caso era la prima volta che andavo.
Che cielo abbiamo trovato!.. il sole, riflettendo sulle facciate degli edifici antichi, li dorava facendoli brillare!
Camminando per il centro, mi sembrava di tornare indietro nel tempo, nella Sicilia di una volta, quella nobile e incantata. 
Abbiamo passeggiato in lungo e in largo, fatto scorpacciate di brioche al gelato e calzoni ripieni.







La sera, dopo un pasto delizioso in una piccola trattoria un po' defilata e molto tranquilla (Al Terrazzo), ci siamo rilassati sui gradini di una delle chiese del centro ascoltando della buona musica dal vivo che proveniva da uno delle tante trattorie che invadono la via principale.
Questa ragazza deliziosa, dopo averle lasciato un paio di spiccioli, ha insistito affinché facessimo una foto insieme! Potevo rifiutarmi?.. In fondo Pierrot è uno dei miei personaggi preferiti!
Abbiamo alloggiato in un b&b, Il Giardino del Barocco, ricavato all'interno di una casa nobiliare con una corte interna dalla quale si accedeva alle varie stanze. In questa corte c'era un bellissimo giardino estremamente curato e con tutt'attorno alberi di limoni. Bellissimo angolo dove far colazione e ripararsi dalla calura pomeridiana. Unico neo, le camere mancavano totalmente di charme..!
Noto merita assolutamente una visita!

P.S. Piccola curiosità, alcune scene del film "Storia di una Capinera" di Zeffirelli, sono state girate nella bellissima chiesa di Santa Chiara.

Annalisa

17 August 2014

Viaggio a sud: Ortigia - Seconda Parte

Rieccomi con la seconda parte del mio racconto..

Dopo avervi parlato del bellissimo b&b, dove abbiamo avuto la fortuna di alloggiare mentre eravamo ad Ortigia, non potevo non parlarvi della bellezza di questo posto.

Per chi non c'è mai stato, Ortigia è il centro storico di Siracusa, un isolotto legato alla città da tre ponti. Per le strade di Ortigia l'aria è calda e silenziosa, i vicoli stretti, chiese barocche, ristorantini deliziosi in ogni angolo, dal più sofisticato al più spartano. Si respira cultura e storia in ogni angolo e tutt'attorno il mare.













La sera mi piaceva rimanere a guardare un signore anziano che pescava, sempre lui nello stesso identico punto. Scambiavamo qualche parola, lo osservavo preparare le esche di pane che lanciava sapientemente in mare. Ascoltavo con incredibile curiosità i suoi racconti su quando è il tempo migliore per pescare, quando i pesci sono in vena di abboccare e quando invece no.. la calma, poche parole, qualche sorriso e un tramonto mozzafiato.
Annalisa