27 March 2011

The dark side of the moon..

Finalmente domenica!.. Anche questa è stata una bella settimana di fuoco e finalmente oggi mi sono riposata un attimo! Ieri ho lavorato in boutique ma è stata una giornata un pò smorta!.. Il "bello" è arrivato quando dovevo tornare a casa!
Avevo letto qualche ora prima che il centro di Londra era stato invaso da mezzo milione di persone che protestavano contro i tagli del governo ma mai avrei potuto prevedere quello che sarebbe stato tornare a casa!
Come sempre arrivo alla metro di South Kensington e mi trovo davanti ai tornelli una marea di gente ferma.. chiedo ad un ragazzo il quale mi dice che la linea che di solito prendo per tornare a casa è stata chiusa in quanto sovraffollata!.. Ogni mattina, durante la rush hour, la metro è invivibile quindi per chiudere addirittura la linea non ho davvero idea di che inferno deve essere stata.. io sarei morta!
Ma pazienza mi dico.. niente panico.. troverò un bus anche se dovrò farmi 2 ore prima di arrivare a casa!.. Così vado, prendo il primo che va verso la direzione di Harrods convinta che da li ne avrei poi preso un altro che mi avrebbe portata almeno fino a King's Cross ma appena scendo dal primo bus inizio a comprendere che nessun altro mi avrebbe portata verso il centro.. tutti mi avrebbero lasciata non oltre Hyde Park Corner e cioè ancora dalla parte opposta rispetto a dove vivo! Così ne prendo uno qualsiasi che per l'appunto mi lascia ad Hyde Park.
Intanto fuori comincia a fare freddo ed io avendo addosso solo un trench leggero inizio a tremare di freddo!
Cerco di stare calma nonostante la mia ansia pian piano stava iniziando a prendere il sopravvento.. (per fortuna con gli anni ho imparato a domarla..).
Da li inizio a camminare e grazie a indicazioni più o meno esatte mi dirigo verso Buckingham Palace.. passo verso un viale buio e deserto e inizio a farmela sotto.. camminavo così veloce da sembrare Forrest Gump!
Arrivata dalle parti del palazzo reale inizio ad intravedere il London Eye e finalmente tiro un respiro di sollievo.. mi dico "ahh meno male sono salva, inizio ad orientarmi!.. e anche se devo farmela tutta a piedi non fa niente..!".. Cosi fermo dei poliziotti e chiedo la direzione migliore per raggiungere Trafalgar Square.. mi guardano con due occhi sbarrati e mi dicono" Se fossi in te non andrei in quella direzione!... tutta la brava gente che manifestava è andata via.. sono rimasti solo teppisti infuriati che cercano solo lo scontro!".. Riuscite ad immaginare come mi sia potuta sentire???.. Volevo morire!
Di nuovo non avevo via d'uscita.. ho pensato alla metro ma l'idea di trovarla sovraffollata mi terrorizzava! Alla fine ho capito che l'unica soluzione sarebbe stata prendere uno di quei tipici taxi neri e cari arrabbiati sperando di trovarne uno con la lucina accesa!..
Mi giro per il viale speranzosa di trovarne subito uno.. in giro non c'era quasi più nessuno.. solo qualche gruppo di ragazzi dalle facce poco raccomandabili. Ne vedo uno ma una tizia più veloce e vicina al taxi di me se lo accalappia! Le chiedo se fosse possibile dividere la corsa.. ma andavano da tutt'altra direzione rispetto a me!.. volevo piangere..
Dopo poco però ne vedo un altro e stavolta sono un fulmine!!!!!
LIBERO! Il tassista è stato così gentile che avrei voluto abbracciarlo!
Gli raccontato quello che mi era successo e che probabilmente quella corsa mi sarebbe costata metà di quello che avevo guadagnato durante la giornata.. e lui forse intenerito dalla mia storia mi ha fatto un prezzo forfet e con "soli" 20 pound mi ha portata sana e salva quasi fino a casa.
Ma non era ancora finita.. prima di arrivare a casa c'erano due tizi ubriachi e molesti.. uno dei due era impegnato in un lungo bisognino proprio li sul marciapiede.. così io cercando di diventare invisibile ho iniziato a sveltire il passo.. finchè qualcosa dentro me non mi ha suggerito di mettermi a correre! Arrivata a casa ho suonato il campanello disperatamente e nel momento in cui i due tipi iniziavano ad inveire non so cosa verso di me Mark apre finalmente il portone.. mi fiondo dentro e per poco non stramazzo a terra dalla stanchezza, dalla paura e dal freddo!
Ma come si dice???? Tutto bene quel che finisce bene no??
Diciamo che questa parte di Londra non mi mancherà neanche un pò!

3 comments:

  1. ciao Annalisa, che avventure, come hai detto anche tu... tutto bene quel che finisce bene, anche a me non piace il caos, lo rifuggo volentieri, ciao cara buon inizio settimana baci rosa.)

    ReplyDelete
  2. Carissima Annalisa, che avventura! Hai visto, nonostante le avversità: la manifestazione, la metrò iperaffollata, l'ansia, il taxi mancato, gli ubriachi, come una paladina ce l'hai fatta a giungere sana e salva. Brava i notri migliori complimenti Helga e la pelosotta Magali

    ReplyDelete
  3. oh mamma che brutta esperienza... noi guardavamo le immagini alla tv ALLIBITI .. non posso immaginare cosa dev'esser stato esser li in mezzo...
    cmq tutto é bene quel che finisce bene!

    baci fede

    ps il tassista? santo subito!!!!

    ReplyDelete