28 March 2010

Piccoli grandi amori

Sul camino anni Venti, il gatto di famiglia.


La casa che vi presento oggi si trova a Cape Cod nel Massachussetts. Era un piccolo cottage dai muri rosa pallido costruito nel lontano 1840, del quale oggi ne è rimasto solo lo spirito. Negli anni infatti, alla costruzione originaria, è stato aggiunto un altro corpo dove ora trova spazio un vero soggiorno, una cucina decisamente spaziosa, che si apre sul portico e, in una piccola torretta, la camera da letto dei padroni di casa.

Con il preciso intento di lasciare quasi inalterato il sapore elegantemente vissuto del vecchio cottage, la proprietaria ha cercato per quanto possibile di usare materiali e mobili di recupero, spesso e volentieri anche di poco valore, trovati alle svendite o addirittura dai rigattieri. Esemplare in questo senso la cucina. Mesi di ricerche sono stati spesi per recuperare le vecchie piastrelle in ceramica bianca e nera, che ora formano una grafica scacchiera che si sposa perfettamente con quella dipinta anni prima sul pavimento a listoni di legno della stanza da pranzo.

L'effetto quasi optical è accresciuto grazie al tocco eccentrico dato dal grande tappeto in cavallino a stampa zebrata. Le monumentali credenze in quercia, invece erano in origine gli armadi per i medicinali di un vecchio ospedale e adesso, completamente sbiancate, incorniciano perfettamente il tavolo e le sedie anni quaranta comprati a un'asta benefica a Long Island.

Per rendere ancora più luminose queste stanze sono poi stati aperti dei lucernari nel soffitto spiovente. il bianco domina soprattutto in cucina e nella stanza da pranzo perchè per gli altri spazi, la proprietaria ha voluto espressamente il colore della carta dei pacchi e non riuscendo a trovare la giusta tonalità, ha dovuto portare come campione un sacchetto da supermarket e grazie al computer far produrre appositamente la vernice.

Per il soggiorno, è invece stato scelto il tipico blu delle ceramiche di Wedgwood. Un blu che rende ancora più imponente il camino, dall'austera e bianca cornice, e fa risaltare la collezione di immacolati vasi vittoriani in porcellana, mescolati a una curiosa serie di ritratti a olio ottocenteschi di neonati di origine italiana, Sul camino anche uno specchio svedese.

Nel soggiorno un vecchio carrello da ristorante trasformato in tavolino

Per la camera da letto, che occupa l'ultimo piano della torretta aggiunta recentemente, la proprietaria ha invece scelto un caldo color champagne che da ancora più risalto alle pareti e al soffitto a spicchi triangolari, tutti a listoni di legno di pino, e alle tende a grandi, decise righe bianche e nere, ricavate da un tessuto trovato in un vecchio magazzino di Parigi.

Un luminoso azzurro per una delle camere degli ospiti.

Nello studio della padrona di casa una poltroncina zebrata anni settanta; lo scrittoio è stato ricavato da un vecchio mobile da toeletta.

Un angolo del bagno.

Il capanno degli attrezzi e il cane dei padroni di casa.

2 comments:

  1. Ciao Annalisa, sono SB del Cannocchiale. Ti ricordi di me? Smack!

    ReplyDelete
  2. This post is worthy of appreciation, looking forward to more exciting! clear oakley sunglasses

    ReplyDelete