28 July 2010

La bellezza di un istante..

Come tante di voi.. anch'io sono appassionata di fotografia e mi capita spesso di perdere delle ore a sfogliare pagine web alla ricerca di scatti interessanti.. ieri per l'appunto, mi sono imbattuta nel sito di Kari Herer e mi sono persa definitivamente.. Tra varie e bellissime immagini ne ho volute salvare alcune.. belle vero?

Devo ancora preparare il mio nuovo post sulle mie ultime avventure londinesi.. ma prima devo fare un sacco di cose tra cui scaricare e selezionare le foto più belle, ordinare i pensieri... e poi mi è rimasto poco tempo visto che domani devo anche fare la valigia!
Torniamo in Italia per una bella (gastriscopia a parte!!) vacanza.. destinazione Sicilia!!
Oggi tralaltro sono anche andata a fare shopping.. non vedo l'ora di mostrarvi quello che ho acquistato!!.. a prestissimo.. promesso!

25 July 2010

Un week end rigenerante!

Lo so, sono stata un pò latitante.. ma è stata una settimana sonnecchiosa.. pigra.. ho fatto poco e sono stata molto a casa.
Purtroppo sono rispuntati i miei problemi di gastrite.. ci sto dietro da febbraio scorso ma la tenevo sotto controllo grazie ad una pillola che prendevo tutte le mattine.. ma visto che il 2 agosto dovrò fare la gastroscopia, il medico mi ha ordinato di interromperle per non falsare l'esito dell'esame.. e così passato il mal di testa adesso ho un'altra cosa di cui lamentarmi!.. Come dice mio marito "ne ho sempre una..!"
Lo scorso week end abbiamo preso la fantastica decisione di staccare il tram tram londinese e con un terno del venerdì sera in due ore siamo andati a casa dei miei suoceri che vivono nella regione del Dorset sulla costa sud.
Adoro questo posto, la mattina quando ti svegli senti i gabbiani, l'aria è rilassata, la nostra stanza sempre super accogliente.. e i miei suoceri meravigliosi!
Questa brevissima vacanza è servita per farmi capire che il mio mal di testa era solo causato dalla tensione e dallo stress.. e due interi giorni di benessere hanno per fortuna interrotto il terribile loop.
Sabato mattina siamo andati in giro a fare un pò di giri nel piccolo centro vicino casa dei miei suoceri

e nel pomeriggio ci siamo rilassati nei bellissimi giardini di Bournemouth
Il tempo era incantevole.
E come non finire la bellissima giornata a cena fuori tutti insieme?.. Italian Restaurant.. of course!
Domenica invece io e Mark abbiamo deciso di farci un bel giretto dall'altra parte della costa in due posti in particolare che adoro e conosco molto bene..
Per arrivarci bisogna prendere un piccolo traghetto che ti porta nella parte opposta della costa..
Prima tappa?.. la mia spiaggia preferita Shell Bay, la baia delle conchieglie perchè piena per l'appunto di gusci di conchiglie..
Si percorre questo bellissimo sentiero..
tutto intorno una natura selvaggia, bellissima e incontaminata, la zona è anche una riserva protetta dal National Trust.
ed eccoci finalmente in spiaggia!!

.. si sa il mare fa venire fame.. e visto che era da un anno che avevo voglia di riassaporare una delle cose più buone che io abbia mai mangiato siamo andati alla ricerca di una vecchia fattoria che avesse una Tea Room..
e abbiamo ordinato due "Cream Tea".. che non è altro che tè accompagnato da Scones (brioche), Clotted cream (una crema burrosa divina) e marmellata di fragole!
Il mio primo assaggio è avvenuto la scorsa estate nella terra di questo te così particolare e cioè la Cornovaglia!
Soddisfatti e con la pancia piena.. ci siamo avviati verso un altro posto incantevole.. Swanage!

Che pace.. si sentiva solo il vento e un aquilone che vibrava nell'aria!
Prima di tornare a casa siamo passati velocemente da un altro posto magico Corfe Castle.. un villaggio fermo nel tempo!
Purtroppo tornati a casa è arrivata presto l'ora del nostro rientro a Londra.. così con un pò di nostalgia ma con le batterie cariche siamo tornati in città!!
Al prossimo post la settimana appena passata e questo fine settimana appena completato!!

21 July 2010

Effetto palcoscenico

Un grande teatrale atelier, così può essere definita la casa londinese che vi presento oggi di proprietà di una giovane stilista. Di preciso ci troviamo a Battersea a sud del Tamigi.
E questa casa ha una storia tutta sua da raccontare.
Costruita nella seconda metà dell'800 come sala riunioni, con annessi due cottage, la casa divenne in seguito una scuola, un centro ricreativo per ferrovieri, una chiesa spiritualista e infine sede d'aste. Soltanto nel 1985 un architetto di interni decise di acquistarla e restaurarla. Impresa non facile visto che ormai dell'antica costruzione erano rimasti soltanto i muri perimetrali e non esistevano più nè pareti nè tetto e neppure i pavimenti. Ma dall'altro lato questa quasi totale assenza di limiti o vincoli ha determinato una nuova e originale distribuzione degli spazi.
Centro della casa così è diventato il grande soggiorno a tutta altezza del pianterreno, interrotto su un lato da un imponente soppalco sorretto da austere colonne e con una balaustra in ferro battuto recuperata da una casa in demolizione, sempre di recupero è anche l'immensa cornice in legno dello specchio che sovrasta il camino, specchio che amplifica ulteriormente lo spazio.
Il grande soggiorno è dominato anche da un ritratto di dama fine '800.

Un'altra veduta del soggiorno al pianterreno.

Sotto il soppalco un passaggio ad arco conduce alla cucina e alle due camere per gli ospiti.

Il soppalco, invece, accoglie un altro soggiorno, illuminato da un grande lucernario e porta poi alla zona notte dei padroni di casa.

A uniformare gli spazi sono soprattutto i colori delle pareti, giocate nelle gradazioni dell'albicocca e della terracotta, parete dipinte e qrandi riquadri trompe -l'oeil e i toni caldi dei listoni in legno usati per tutti i pavimenti, listoni recuperati in un cantiere navale. Ricorrenti sono anche gli elementi architettonici di ispirazione neoclassica come le cariatidi che sostengono le travi del soffitto, le doppie colonne che incorniciano il portone d'ingresso, i fregi e le lesene che scandiscono tutti i passaggi o segnano le alte zoccolature.
Due vedute della cucina con pareti azzurre e mobili di fabbricazione italiana.



Nella camera dei padroni di casa, tende in lino stampato e un letto con testiera ricavata da un antico divano per fumatori d'oppio.

La stanza guardaroba: in primo piano una giacca e un gilet.

Il bagno con alta zoccolatura in legno dipinto e vasca vittoriana.

20 July 2010

Un giorno storto

Vi ricordate che vi avevo parlato di un giorno in particolare della scorsa settimana in cui non ero stata granchè bene?.. il giorno in questione è stato quando ho deciso di andare a Covent Garden a fare un pò di shopping.. solo che dopo poco sono stata colta da un'insopportabile mal di testa e di conseguenza non sono riuscita a fare quasi niente..
Queste foto sono tutto quello che sono riuscita a salvare di una giornata un pò storta..

La mia passeggiata per le belle vie di Londra, tra teatri e pub.. fino a raggiungere Denmark street.



Perchè proprio Denmark street?.. perchè è la via dei negozi che vendono strumenti musicali e che quindi hanno anche bacheche piene zeppe di annunci per musicisti in cerca di altri musicisti.
Io.. per l'appunto, sono andata a vedere se qualcuno stesse cercando una cantante.
Credo di non avervene quasi mai parlato ma faccio musica da che mi ricordo.. prima con il pianoforte, poi la chitarra e il canto. La mia base è ovviamente classica con "pericolose deviazioni nel jazz" ma la mia passione più grande è sempre stata il rock!
Negli anni ho avuto diverse band con le quali mi sono esibita in vari live tra Palermo e Bologna.. da un anno a questa parte però, tra impegni vari e l'età incipiente, ho un pò appeso il microfono al chiodo.. .. ma adesso che mi trovo nella capitale mondiale della musica volete che almeno non ci riprovi??
La tentazione è troppo forte.. così mi sono lanciata in questa viuzza e mi sono persa tra mille annunci.. al momento però non ho ancora contattato nessuno.. magari al rientro dalle vacanze..
Per strada ho anche beccato una specie di servizio fotografico

Poi purtroppo il mal di testa è diventato insopportabile così sono tornata verso la metro e di corsa a casa..
Stavo così male che sarei voluta tornare in Italia.. ero troppo stanca e depressa a causa di questa mia indisposizione quotidiana.
Adesso va meglio grazie soprattutto al bellissimo week end passato sulla costa e del quale vi parlerò nel prossimo post!
Buona notte