30 June 2010

Ultimo giorno di lavoro!


Oggi sarà il mio ultimo giorno di lavoro..
Qui è quasi tutto fatto.. mi mancano davvero le ultimissime cose..
Sarà una giornata lunghissima.. il volo domani all'alba!


29 June 2010

Oriente e occidente

Siamo sempre a Londra e di preciso nel quartiere di Spitalfields nell'East End molto di moda fra gli artisti.
La casa del XVII secolo, apparteneva a tessitori di seta. Poche di queste case sono rimaste, e quelle poche sono state restaurate, piene di storia e di atmosfera.
La casa su tre piani è alta e stretta, leggermente pendente, sembra storta. Si avverte subito che è stata costruita da artigiani dell'epoca. All'interno durante il giorno, il salotto si riempie di luce, mentre di sera l'illuminazione delle candele, il bagliore delle fiamme nel camino e l'incenso che brucia danno un effetto magico.
Nell'arredare questa casa, su tre piani, tutta nello stile cinese di periodi e regioni differenti.
In questa immagine letto cinese.

Una parte della collezione di ceramiche "Guan".

La "Green Room"

Il caminetto

Il salotto.

Dettagli di un'antica nappa cinese.

La camera da letto.

Il letto nello studio.


27 June 2010

Festa a sorpresa

Questo che ho appena trascorso è stato uno dei week end più belli della mia vita!
Come vi avevo anticipato l'avrei trascorso con due mie carissime amiche.. solo che all'ultimo momento una della due ha dato forfait..
Torno a casa dopo il lavoro stanca come sempre e con nessuna voglia di prepararmi.. tanto mi aspettava una serata tranquilla con la mia amica del cuore.. ma ad un certo punto, non so perchè, sento l'esigenza di raccogliere i capelli, truccarmi e mettere qualcosa di carino.
Mia sorella aveva previsto una serata nella pizzeria di un loro conoscente.
Andiamo in stazione a prendere Ila e ci avviamo verso questo posto.
Arrivati in questo locale sperduto nella campagna della bassa bolognese.. ci avviamo dentro una sala.. che mi accorgo essere tutta buia, così penso.. magari c'è un compleanno e aspettano che entri la torta con le candeline accese e invece appena metto piede dentro si accendono le luci e un boato di mani, voci, chitarre e canti mi investe!
Rimango immobile per 5 minuti buoni.. davanti a me una scena bellissima.. tutti i miei più cari amici riuniti per un'unica occasione, salutarmi con un unico grande abbraccio.
Ho rivisto come in un film gli ultimi 13 anni della mia vita bolognese.. gli amici dei primi anni che hanno seguito con passione i progressi della mia prima band, i Matilda Mother.
Le amiche degli anni più maturi, gli amici universitari di mia sorella, diventati anche miei amici, i ragazzi della mia ultima band, i colleghi e gli amici d'infanzia anche loro a Bologna da parecchi anni.
La commozione è stata così intensa che è rimasta tutta intrappolata dentro me, non ho versato neanche una lacrimuccia ed ero felice, felice come poche volte nella mia vita mi è capitato di essere.
Sapevo di essere fortunata, ve l'avevo detto.. ma venerdì ho avuto una grandissima conferma e una straordinaria dimostrazione di affetto!
Ovviamente mi hanno fatto cantare, e con piacere ho dedicato a tutti loro un piccolo repertorio.
Ieri sera invece l'ho trascorsa con l'altra mia amichetta.. cena a casa sua e poi in centro a visitare la bellissima opera di Niccolò Dell'arca, "Il Compianto" e mentre eri li in contemplazione ho fatto un incontro importante breve e intenso con la persona che mi ha aiutata a diventare grande. Un abbraccio affettuoso e materno è stato più potente di mille parole.
Oggi invece mi è toccato stare a casa e lavorare come una matta.. lava, stendi, stira, sbrina il frigo... e adesso sono a pezzi. Questi ultimi giorni saranno un tour de force.. spero di riuscire a fare tutto e a non scordarmi niente.

25 June 2010

Ultimo week end bolognese


Mancano davvero pochi giorni alla mia partenza per Londra.. e non mi sembra vero!!Tra poco finalmente riabbraccerò Mark.. che bello!
Nel frattempo mi preparo all'ultimo week end bolognese. Aspetto la mia meravigliosa amica Ila, sempre presente nei momenti cruciali della mia vita si trovasse pure dall'altra parte del mondo lei arriva.. e ne ho le prove! Stavolta arriva solo da Milano!!
Cena fuori e poi chiacchiere fino a tardi!
Sabato e domenica invece la trascorrerò con un'altra mia carissima amica che ha spedito il suo uomo in montagna pur di dedicarmi ben due giorni!
Sono molto fortunata.. perchè ho più di un'amica vera.. che mi vuole un bene dell'anima e che io ricambio allo stesso identico modo!
E mi mancheranno un sacco.. anche se un posto per loro anche a stringersi nel letto ci sarà sempre!
Un giorno dedicherò un post solo a loro.. tramite loro vi racconterò un pò più di me!
E voi che farete questo weeek end??
Ma ci pensate mercoledì prossimo sarà il mio ultimo giorno di lavoro!!!!!!!!!!!!
mammamia!!

24 June 2010

Bianco a colori

Sono ancora a letto e devo alzarmi per andare in ufficio.. è il mio quintultimo giorno lavorativo e non riesco più a trovare la motivazione.. ufff!!
Nell'altra nostra casa tutto procede bene, Mark ha conosciuto la nuova ragazza, dice che è molto simpatica e che ieri sera ha anche cucinato per entrambi!
Al momento quindi tutto bene.. e lo so lo dico spesso.. ma non vedo l'ora di partire!!

Vi lascio queste belle immagini piene di luce e colore!




Photo by {Car Moebel}

22 June 2010

La signora delle rose

Siamo nella casa di campagna di una interior designer londinese.

Una grande casa immersa in una dolce valle del Gloucestershire, campagna tra le più belle d'Inghilterra, con un giardino che scende fino al fiume.
La casa è una costruzione in pietra che risale al 1680. Un tempo era una fattoria e nella ristrutturazione hanno cercato di mantenere per quanto possibile tutti gli elementi originari. Solo in portico esterno è stato trasformato in una vera stanza, che da una sensazione di esterno-interno, con il tavolo da pranzo, la panca, i tanti cuscini e i quadri alle pareti.

Al piano terra, il grande soggiorno è riscaldato da due divani colorati, uno giallo e l'altro rosso.

Sparsi ovunque cuscini, coperte e scaldapiedi rivestiti dai tessuti disegnati dalla proprietaria. In tutte le stanze sono stati allegramente mescolati mobili e oggetti di epoche e provenienze diverse.
Un angolo della biblioteca.

La grande cucina è invece caratterizzata dal bianco e rosso. Sulle mensole, parte della collezione di tazze e piatti di ceramica, cercati con passione in tutti i mercatini.

Al primo piano, le quattro stanze da letto. Quella in bianco e lilla è la camera della padrona di casa.

Le altre stanze, alcune con trionfali letti a baldacchino, si aprono tutte sul corridoio bianco e verde acqua.
Nella camera da letto,un grande specchio dorato.

Un tocco romantico anche per i semplici appendini.

Motivi floreali in una delle camere per gli ospiti.

In un altro bagno le tende non sono altro che delle spugne colorate.

La mansarda, al secondo piano, è il paradiso dei bambini: accogliente, colorato e pieno di giochi.

In tutta la casa sono sparse brocche in ceramica trasformate però in portafiori.

La piccola depandance che si trova in un angolo del giardino è adibita a laboratorio.

Odio la distanza..

.. perchè spesso fa vedere le cose in maniera diversa da come non sono nella realtà.
Abbiamo litigato e ci sono stata male.. la sera ci siamo chiariti e mi sono sentita molto meglio.
La distanza però mi ha anche fatto capire quanto ne sono follemente innamorata.. dopo 8 anni dal nostro primo incontro.. dopo 6 anni di convivenza e 3 anni di matrimonio so che non potrei farne a meno. E non dico fisicamente, oramai sono 2 settimane che non ci vediamo.
Ma adesso manca poco e non vedo l'ora di riabbracciarlo!
Domenica si è trasferito e pare trovarsi bene.
Io invece ieri ho comprato una nuova valigia in modo da riuscire a portare qualche paia di lenzuola, asciugamani e tovaglie da tavola.
Spero di riuscire a scegliere le cose più indispensabili e non portare cose inutili.
Di seguito alcune immagini di begli interni scovati ieri su questo sito.